L.à.b. Leandra/Armilla/Bologna e altre Città Invisibili

LAB

 

CITTÀ INVISIBILI E ALTERNATIVE POSSIBILI
Un invito ad incontrarsi

Costruite su sentieri di cemento per far viaggiare merci e consumatori, avvitate in templi per i riti della spesa, striate da case vuote senza vita e corpi vivi senza casa: ci appaiono così le nostre città, ci impigliano in un tessuto sociale lacerato da relazioni atomizzate, dove la campagna viene trasformata in una “Fabbrica Contadina”, dove i luoghi della formazione sono parte costitutiva della filiera produttiva della precarietà esistenziale, dove la dimensione del “pubblico” e del “privato” si uniscono attraverso la crisi della rappresentanza, nell’alto della burocrazia finanziaria del profitto e dello sfruttamento.

A forza di vivere in città invisibili rischiamo di diventare invisibili anche noi. Rischiamo di smettere di essere quei nodi relazionali che disegnano e rendono viva la città. Rischiamo di essere sconfitti all’infinito dalla governamentalità democratica in un gioco a regole già fatte.

Noi crediamo che si possa far uscire il nostro desiderio di liberazione dalla gabbia dialettica tra il comando politico e quello economico: non delegheremo a nessuno la nostra insoddisfazione, le nostre sofferenze e tantomeno le nostre passioni rivoluzionarie, ma intendiamo ricercare la forma politica più efficace che sappia trasformare la miseria del presente. Una ricerca che deve affrontare i problemi di una violenta percezione individuale e soggettiva dell’esercizio del comando, ma che nel livello mai così alto di diseguaglianza sociale interessano sempre più settori della sfera collettiva.

Ci rendiamo perfettamente conto che già la sola frenetica temporalità che ognuno di noi vive in un contesto di crisi sociale, politica, culturale ed ambientale è una condizione che non permette forme di sviluppo di cittadinanza partecipata: occorre essere visibili, costituire nuovi legami, possibilità di comunicare, contaminarsi.

Da quasi tre anni stiamo cercando di riportare alla luce una parte della città: siamo partiti da un’EX caserma, passando per il civico 116 di Viale Aldini e il 42 di Via Solferino: luoghi che sembravano destinati ad essere fagocitati dalla speculazione dei pochi, anziché rispondere alle esigenze di tanti.

Questa due giorni vuole ripartire proprio dall’ex Caserma Masini: da qui abbiamo cominciato a costruire altri modelli di relazione, di legami, di cooperazione, di filiere, di economie… di altre città.

Non c’è un navigatore che ci dà indicazioni, non c’è nessun libretto di istruzioni: c’è una sperimentazione in cui Làbas ha provato a riempire 8000mq con circuiti economici alternativi e solidali, le filiere contadine ribelli che entrano in città saltando l’intermediario, progetti concreti di riappropriazione di saperi, pratiche e strumenti di reddito, la disponibilità di spazi e tempi per potersi aggregare liberamente.

L’occupazione di via Orfeo n°46 non ha affatto definito una nuova proprietà dello stabile, ma la creazione di una comunità molto più ampia delle mura in cui circoscritta, che di fronte al pericolo della perdita di un possibile bene comune si è posta come custode e alla ricerca di nuovi spazi e tempi di vita.

Le nostre ambizioni sono anche fatte però della consapevolezza di poter trasformare i limiti in possibilità di crescita: uno di questi è che non ci bastiamo, motivo per cui invitiamo tutt* a realizzare i nostri sogni insieme.

L’ex caserma Masini sarà aperta il 13 e il 14 giugno mostrando tutto ciò che sta esprimendo e può esprimere in termini progettuali: troverete ciò che già conoscete di noi e avete contribuito a creare nella massima espressione comune.. e molto altro ancora!

Làbas Occupato
Ogni città prende la sua forma dal deserto a cui si oppone

Programma

Sabato 13 Giugno dalle 14:00

– QUATTRO MANI IN PASTA! Corso per bambin*, mamme, papà, zi* ,nonn* … a cura di Làbimbi e Làbiopizza a Làbas

– ASSEMBLE PUBBLICA con i genitori “quale futuro e quale collaborazione possibile?” + laboratorio: creare/disfare/colorare gli scarti del falegname! A cura di Labimbi

-BIOMERENDA organizzata da genitori dei bimbi che frequentano il laboratorio

– AREA BENESSERE trattamenti shiatsu, eseguito dalle/gli alliev* del corso curato da NEXT DOOR SHIATSU

– IOCCUPO//IORECUPERO, Mercatino dell’usato, benefit per le occupazioni a scopo abitativo

Ya basta bologna, esposizione del progetto, banchetto con prodotti ecosolidali

-BIRRA DAL BASSO, esposizione progetto, laboratorio aperto, discussione collettiva.

-S.C.I. Servizio civile internazionale, esposizione del progetto, presentazione del mini-campo di lavoro estivo che si terrà a Làbas

-RIVISTA UNASPECIE, presentazione del progetto

-FUORI DALLA GIUNGLA, inaugurazione della nuova sala polivalente

Live set

dalle 14:00
-SPETTACOLO TEATRALE interattivo x bimb* “SEMI PAZZI” di e con Gianni Manfredini

-SPETTACOLO TEATRALE “RESTIAMO UMANI” urla e lacerazioni da Vittorio Arrigoni e dal Popolo Palestinese. Di ULTIMO TEATRO

dalle 19:00

-INSOLITO GROOVE, funky band bolognese
-KEIN, ambient, idm, glitch
-THE CHUNK PROJECT, experimental electro duo
-ELECTRONIC CIRCUS, psychedelic jazz, fusion
-ATOM TANKS, ska
-RISE AND SHINE, dub, reggae

Domenica 14 Giugno dalle 16:00

-Laboratorio creativo di riciclaggio a cura di Labimbi

-IOCCUPO//IORECUPERO mercatino dell’usato benefit per le occupazioni a scopo abitativo

-BALLI MONTANARI lezione aperta a tutt* con i Suonatori della Valle del Savena

-Spettacolo teatrale “L’ISOLA” scritto e diretto da F. Pancotti / scenografia di E. Cutillo e L. Sabbatani / musiche di L. Chiostergi

-Proiezione documentario “IL SALE DELLA TERRA” di Juliano Ribeiro Salgado e Wim Wenders

-Cena sociale a cura di Làbiopizza e Campiaperti

– FUOCO-Riccardo Cazzato,
oro, incenso e attuttabirra

-FUORI DALLA GIUNGLA
jam session live (aperta a tutti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...