#8N La Bologna degna contro l’ignavia e la nuova destra!

tpolabas

Oggi, domenica 8 Novembre, è stata una grande giornata di lotta unitaria e molteplice in contrasto alla presenza di Matteo Salvini attorno al quale si è radunata la nuova destra.

Abbiamo attraversato le strade di Bologna – ostaggio di una gestione folle dell’ordine pubblico – mentre le istituzioni e i partiti che amministrano la città hanno permesso questo scempio: un centro storico occupato e militarizzato; il sacrario dei caduti partigiani circondato da fascisti che inneggiavano a Mussolini; un corteo sequestrato e caricato violentemente in Ponte Stalingrado e in Porta Mascarella.

Matteo Salvini nei giorni scorsi aveva definito Bologna, città medaglia d’oro alla Resistenza, come un luogo infestato da zecche rosse e aveva invitato chiunque volesse contestarlo ad andare sui colli, invito prontamente seguito dal Partito Democratico che ha lasciato la città che amministra nella mani della destra e del questore Coccia, espressione dell’asse di governo Alfano/Renzi e di cui – dopo l’ennesima disastrosa gestione dell’ordine pubblico – chiediamo con forza le dimissioni.

Ancora una volta c’è stata una risposta chiara della città degna: Bologna non si Lega. In tanti e diverse, con varie forme ed in molti punti della città, abbiamo espresso il nostro dissenso, dimostrando l’estraneità di questi soggetti a Bologna. Noi ovunque, loro circondati in Piazza Maggiore! I leghisti, scortati, riprendono i pullman per tornare a casa, noi rimaniamo nella nostra città e continuiamo a praticare il cambiamento che parte dalle strade e dalla società.

Cs Tpo

Làbas Occupato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...